Google+

Maccheroni risottati allo zafferano con ragù di triglie, carote e trombette - The Kitchen Tales of Wally

The Kitchen Tales of Wally

Follow Us

Vai ai contenuti

Menu principale:

Maccheroni risottati allo zafferano con ragù di triglie, carote e trombette

ricette
Maccheroni risottati allo zafferano con ragu di triglie, carote e trombette
Ingredienti
  • 320 g di maccheroni

  • 400 g di trigliette

  • 200 g di carote

  • 150 g di tronbette (piccole)

  • 75 ml di vino bianco secco

  • 1 busta di zafferano

  • 2 cucchiai di prezzemolo tritato

  • 4 pomodorini

  • 1 spicchio d'aglio

  • Q.B. sale e pepe

Caratteristiche
  • Tipologia:        Primi di pesce

  • Difficoltà        ««

  • Costo               €  €     

  • Tempo di preparazione          40 min

  • Tempo di cottura                    12 min

  • kcal/100 gr                             N.D.


Attrezzature utilizzate

Padella ampia, coltello per sfilettare

Cottura: FORNELLO


Mettete a bollire una pentola di acqua e salate poco al bollore. Squamate, eviscerate e sfilettate le trigliette (1), eliminate le spine dal ventre dei filetti (2), quindi tagliateli a pezzetti con troppo piccoli (3). Mondate le zucchine trombette e le carote, quindi pelate queste ultime e tagliate il tutto a rondelle di un paio di millimetri. Versate l'olio nella




padella e rosolatevi dentro l'aglio; aggiungete le carote e dopo 5 minuti anche le zucchine. Portate a cottura mescolando e aggiustando di sale. In una capiente padella aggiungete un paio di mestoli di acqua e la pasta (4). Continuate la cottura aggiungendo poca acqua alla volta (deve coprire appena la pasta). A quattro minuti dalla fine della cottura della pasta aggiungete il pesce nella padella delle verdure (5), e lo zafferano nella pasta. Saltate velocemente il ragù e sfumate con il vino bianco. Mescolate la pasta (6) e quando pronta impiattate direttamente. Aggiungete il ragù, un filo di olio EVO a crudo, ed il prezzemolo. Decorate con i pomodorini e gocce di crema allo zafferano (l'amido rimasto nella padella).    



1 commento
Voto medio: 5.0/5

Giovanna
2017-06-04 12:34:10
Un bel piatto gustoso e da non spendere troppo. Ottimo
Consigli e curiosità

Un metodo alternativo di cottura della pasta; in questa maniera gli amidi rimangono concentrati e danno la caratteristica consistenza "callosa" alla pasta. Piena di gusto e salutare per lo stomaco. Un unico consiglio che non mi stuferò mai di ripetete usate prodotti di alta qualità.

Vino consigliato: Colli di Luni Vermentino Lunaris - Cantine BONDONOR

 
 
 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu