The Kitchen Tales of Wally
Vai ai contenuti

Menu principale:

Fusilloni al ragu di carciofi e agnello

ricette
Ingredienti
  • 300 gr Fusilloni

  • 300 gr Polpa di agnello

  • 600 ml di brodo di verdure

  • 4 Carciofi

  • 1 mazzetto di timo fresco  

      Per la marinata                                

  • 500 ml vino rosso corposo

  • 1 Carota media

  • 1 costa di sedano

  • 1 cipolla media

  • 1 spicchio d’aglio

  • 1 mazzetto di aromi

  • Q.B.  sale e pepe

Caratteristiche
  • Tipologia         Primi di carne

  • Difficoltà        ««

  • Costo               €     

  • Tempo di marinatura          360 min

  • Tempo di preparazione          20 min

  • Tempo di cottura              40+11 min

  • kcal/100 gr                             197


Attrezzature utilizzate

Bowl, casseruola, colino a maglia fine, minipimer

Cottura: FORNELLO

Prendete la polpa di agnello eliminate grassi e cartilagini e riducetela in pezzi. Preparate un trito grossolano carota, cipolla, sedano e aglio, aggiungete le aromatiche, l'aglio ed il pepe in grani e versatelo in una bowl abbastanza grande da contenete il tutto. Mischiate gli ingradienti e coprite il tutto con il vino rosso. Fate marinare per 6 ore in frigorifero. Trascorso questo tempo buttate il vino della marinata e separate le verdure dalla carne. Tritate le prime finemente con un minipimer (1), ripetete l'operazione con la carne tagliandola a pezzetti per aiutarvi nell'operazione (2). Rosolate il trito di verdure in un saltapasta con abbondante olio EVO per qualche minuto, appena colorato aggiungete la carne (3).


Fate rosolare per qualche minuto anche quest'ultima quindi sfumate con mezzo bicchiere di vino rosso. Tagliate a rondelle i gambi dei carciofi (4-5) e riducete a spicchi piccoli i carciofi; aggiungeteli al ragù (6) insieme al mazzetto


di timo fresco. Aggiungete il brodo caldo (8) e lasciate cuocere per 40 minuti a fuoco medio (a fine cottura deve avere una consistenza abbastanza morbida). Mettete a cuocere la pasta in abbondante acqua salata, e scolate piuttosto al dente, direttamente dentro il saltapasta con il ragù. Mantecate il tutto e se troppo asciutto aggiungere un po di acqua di cottura della pasta. Servite nei piatti e aggiungete il ragù rimasto come topper.  



Nessun commento
Consigli e curiosità

Un gustoso primo ben bilanciato nei gusti. Personalmente preferisco sempre marinare la carne di agnello e affini, serve essenzialmente a togliere il sapore molto forte di questi tipi di carne. In questo modo potrete mangiare carne molta magra e a basso contenuto di colesterolo ed evitare il classico sapore e odore di freschino.

Vino consigliato: refosco dal peduncolo rosso - TORRE Rosazza

© 2014-2017 The Kitchen Tales of Wally by Zanirato Walter  vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza autorizzazione scritta
Torna ai contenuti | Torna al menu