The Kitchen Tales of Wally
Vai ai contenuti

Menu principale:

Ravioli verdi di triglia e verze con ragù di calamaretti al Martini

ricette
Ingredienti
  • 350 gr di pasta verde agli spinaci

  • 600 gr di calamari

  • 2 etti di polpa di triglia

  • 2 etti di verza stufata

  • 2 cucchiaio di maggiorana

  • 10 fili di erba cipollina

  • 4 rametti di timo

  • 2 spicchio d’aglio

  • ½ bicchiere di vino bianco

  • ½ bicchiere di Martini extra dry

  • Q.B. olio EVO

  • Q.B.  sale e pepe

Caratteristiche
  • Tipologia         Primi di pesce

  • Difficoltà        ««

  • Costo               €  €   

  • Tempo di preparazione          40 min

  • Tempo di cottura               15+3 min

  • kcal/100 gr                             N.D.


Attrezzature utilizzate

Stampo per ravioli, rotella, sfogliatrice, padella ampia

Cottura: FORNELLO

In un tegame far rosolare uno spicchio d’aglio con l’olio EVO,  aggiungere le verze precedente  bollite e strizzate, gli odori tritati e la polpa di triglia; fate cuocere per un minuto quindi sfumate con il vino.  Aggiustare di sale e pepe. Una volta evaporato il vino togliere dal fuoco e tritare il tutto grossolanamente, (non deve essere una crema) , tenendo da parte il composto così ottenuto.  Tirare la pasta verde (vedi ricetta) piuttosto fine (1) e stenderla in uno stampo da ravioli leggermente infarinato (2). Con le dita create delle fossette sullo stampo (3) e con un cucchiaino



mettete il ripieno (4). Inumidite leggermente e coprite poi con un altro strato di pasta (5). Passate con un piccolo mattarello per chiudere il raviolo (6).



Girate lo stampo (7) e con una rotella seguite le frastagliature dividendo i ravioli (8). Posateli su un vassoio infarinato. Pulite e tagliate a pezzetti i calamaretti e passateli in padella con olio Evo, aglio (9) e la meta del timo



tritato rimasto (10), rosolate per un paio di minuti quindi aggiungete il Martini (11) e flambate. Aggiustate di sale e di pepe. Lessate i ravioli in acqua bollente salata per un paio di minuti (12) e scolateli direttamente nella padella;


fateli saltare velocemente e servite nei piatti decorando a piacere.



Nessun commento
Consigli e curiosità

Se volete provare un raviolo diverso dal solito questa è la ricetta che fa per voi. Abbiamo voluto usare un Martini extra dry per dare un tocco delicato ai calamari.

Attenzione a far solo scottare il ragù di calamari altrimenti risulterebbe stopposo e duro.

Vino consigliato:
Pinot Bianco "Schulthauser"- St. Michael Eppan

© 2014-2017 The Kitchen Tales of Wally by Zanirato Walter  vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza autorizzazione scritta
Torna ai contenuti | Torna al menu