The Kitchen Tales of Wally
Vai ai contenuti

Menu principale:

Spaghetti di kamut al ragù di pomodori secchi e Grongo

ricette
Ingredienti
  • 600 gr di grongo

  • 280 gr di pasta lunga al kamut

  • 250 gr di pomodori secchi sott’olio

  • 70 gr olive nere snocciolate

  • 1 cucchiaio di capperi dissalati

  • 1 spicchio d’aglio tritato

  • 2 filetti di acciughe sott’olio

  • 3 cucchiai di pinoli

  • 2 cucchiai di Olio EVO

  • 1 rametto di timo

  • 2 cucchiai di prezzemolo fresco trit.

  • 1 bicchiere di vino bianco

  • Q.B. Farina per infarinare il pesce

  • Q.B.  sale e pepe

Caratteristiche
  • Tipologia         Primi di pesce

  • Difficoltà        «

  • Costo               €  €      

  • Tempo di preparazione          30 min

  • Tempo di cottura              30+15 min

  • kcal/100 gr                             N.D.


Attrezzature utilizzate

coltello per sfilettare, pinze per lische, saltapasta, padella ampia, bowl

Cottura: FORNELLO

Tritare i pomodori secchi (1-2) e preparate le olive tagliandole a rondelle. Dissalare i capperi (3) e tenete il tutto da parte.



In una padella larga mettere l’olio, l’aglio tritato e i filetti di acciughe (4), fate soffriggere fino allo scioglimento delle alici. Aggiungere quindi i pinoli, le olive ed i rametti di timo facendo tostare per qualche secondo (5); a questo punto aggiungete i pomodori tritati, i capperi e due cubetti di fumetto di pesce (6), sfumare con ½ bicchiere di vino bianco, abbassare il fuoco e



lasciar cuocere per 20/25 minuti, aggiungendo, un poco alla volta, dell’acqua calda in caso si asciughi troppo (7). Pulire il grongo togliendo le eccedenze (8-9) e sfilettandolo ricavando




cosi i due filetti (10-11). Eliminate le lische addominali (12), poi con il coltello per sfilettare la pelle esterna e coriacea  del




grongo (13). Prendete le pinze per le lische e ripassate i filetti per eliminarle (14), quindi tagliate a cubetti (15) la polpa;




passateli nella farina (16) quindi in una padella con un filo d’olio a rosolare (17) fino a farlo leggermente colorare. Sfumate con il vino bianco rimanente e fate sfumare (18).




Aggiungete il ragù contenuto nell’altra padella, amalgamate il tutto e versatene metà in un salta pasta con un filo d’olio, mentre lascerete l’altra metà nella padella al caldo (19) per aggiungerlo nei piatti al momento dell’impiattamento. Fate cuocere la pasta in acqua bollente salata e una volta cotta, scolatela direttamente nel saltapasta con la metà del ragù (20). Tenete un bicchiere della sua acqua di cottura da utilizzare in caso il ragù sia troppo asciutto.




Fate amalgamare il tutto quindi impiattate aggiungendo un ulteriore mescolo del sugo che avevate tenuto da parte e una buona spolverata di prezzemolo fresco tritato.




Nessun commento
Consigli e curiosità

Se non avete mai provato questo piatto dovete assolutamente realizzarlo. Ragù di pomodori secchi sottolio ricchissimo di sapori che bene si bilanciano con la carne del grongo molto delicata. Non c'è altro da aggiungere  se non un aggettivo "delizioso".

Vino consigliato: greco di tufo DOCG -
MASTROBERARDINO

© 2014-2017 The Kitchen Tales of Wally by Zanirato Walter  vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza autorizzazione scritta
Torna ai contenuti | Torna al menu