The Kitchen Tales of Wally
Vai ai contenuti

Menu principale:

Arrosto di tacchino alla genovese

ricette
Ingredienti
  • 1,2 kg fesa di tacchino

  • 120 gr di pancetta

  • 175 ml vino bianco secco

  • 500 gr cipolle

  • 1 lt di brodo vegetale

  • 30 ml olio E.V.O.

  • 3 spicchi d'aglio

  • 1 rametto di rosmarino

  • 1 mazzetto di timo fresco

  • 1 cucchiaio di fecola di patate

  • 2 foglie di salvia

  • 1 ciuffetto di rosmarino

  • Q.B.  sale e pepe

Caratteristiche
  • Tipologia         Secondi

  • Difficoltà        ««

  • Costo               € €  

  • Tempo di preparazione          25 min

  • Tempo di cottura                    80 min

  • kcal/100 gr                             198


Attrezzature utilizzate

spago da cucina, tegame medio, sonda termica, minipimer ad immersione


cottura:FORNELLO

Preparazione

Pulite la carne da eventuali nervi, pellicine e tendini (1). Riducete l'aglio a lamelle (2). Preparate un trito di aglio, rosmarino, timo sale e pepe (3).



Steccate con l'aglio a lamelle la carne praticando delle incisioni sotto cute e inserendo l'aglio (4-5-6).



Massaggiare e cospargere la carne con il trito aromatico (7). Bardate la carne con la pancetta, aiutandovi con un paio di legature se necessario. Legate abbastanza stretto l'arrosto, con lo spago da cucina(7b).  Mondate e affettate le cipolle (8) e mettetele in un tegame con dell'olio caldo.



Aggiungete il rosmarino e la salvia legato a mazzetto (9) e fatele appassire per 6 minuti a fuoco basso. Fatto questo allargate le cipolle , alzate la fiamma e mettete al centro del tegame l'arrosto(10), sigillate la carne e sfumate con il vino bianco (11);



continuate la cottura a fuoco medio basso, bagnando con il brodo quando necessario (12). Regolate la sonda a 60° ed infilatela nel cuore dell'arrosto (13);



raggiunta la temperatura (14), toglietelo dal fuoco e fasciatelo in un foglio di alluminio(15). Frullate il fondo di cottura (16) e aggiungete la fecola stemperata in poca acqua fredda (17). Addensate il sugo, quindi, rimuovete lo spago e tagliate l'arrosto. Servite con la sua salsa e con un contorno di verdure (io ho abbinato degli scalogni caramellati).



Nessun commento
Consigli e curiosità

Una variante di un classico genovese, in questa maniera impreziosiamo una carne semplice come il tacchino steccandola con l'aglio e bardandola con la pancetta per mantenere la morbidezza. La sua salsa bene si sposerà con il piatto mantenendo il gusto molto delicato. Potete eseguire questa cottura tranquillamente in forno (dopo aver rosolato cipolle e carne sul fornello), a 150° per un'oretta circa. Ricordate che la sonda vi dirà quando è pronto.

Se volete una cottura più profonda regolate la sonda a 70°

© 2014-2017 The Kitchen Tales of Wally by Zanirato Walter  vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza autorizzazione scritta
Torna ai contenuti | Torna al menu